Savage world - il mio Savage

Ohibò
I-A247
Vai ai contenuti

sta tornando da dove era partito....

il mio Savage
Pubblicato in diario di bordo · 31 Gennaio 2021
Tags: colibrì
Ogni tanto facevo, per pura curiosità, qualche ricerca sul web.
Oggetto del desiderio un MB2 in buone condizioni, monoposto in legno ala bassa .
Su internet è facile trovare notizie di proprietari entusiasti e pazienti costruttori sparsi un po' in tutta europa.
Il mio amico Max ha deciso di appendere le ali al chiodo e mi ha venduto il suo .Onestamente non ha avuto bisogno di insistere molto !
Quando MAX lo aveva acquistato era hangarato al mio campo, poi si è spostato presso l'aviosuperficie di Sabaudia. Ecco perchè "sta tornando da dove era partito"
Ieri prima presa di contatto reale . Briefing dettagliato su tutte le procedure operative, come spostarlo a terra, verifiche prevolo, accensione a mano, come muoversi per non farsi affettare dall'elica una volta avviato ,procedure da eseguire in caso di ingolfamento, come ci si entra e si esce, parametri di volo, decollo, atterraggio, parametri motore, insomma tutto quello che è necessario.
Ispezione accurata prima di testarlo a terra . Gira in un attimo con i freni azionabili con il tacchi, per me una novità, come il motore in presa diretta GreatPlains derivato Volkswagen. con 50 cavalli e  500 ore portate bene, magnete revisionato da poco da Sorlini . Massimo numero di giri 3600 . Accensione a mano aria tirata un centimetro scarso di corsa del comando del gas che ha una comoda frizione per bloccarlo. quattro giri delle'elica senza contatto e poi accensione sicura al 99,99 per cento. il rombo del motore è a dir poco entusiasmante .
Devo abituarmi a muoverlo a terra con estrema delicatezza,  il carrello e le bush a bassa pressione del savage a cui sono abituato sono un altro pianeta per quanto riguarda l'ammortizzamento di qualsiasi asperità del terreno.
Primo volo in un veloce circuito sull'aviosuperficie di Sabaudia . A tutta manetta il motore Greatplains fa decollare il Colibrì quasi da solo tenendolo in asse pista con un po' di piede sinistro. Essendo molto corto mi ha dato una sensazione di leggero scodinzolamento, comunque controllabile facilmente . Il fondo della pista di Sabaudia in questo periodo è un po' sconnesso e con cespugli di erba compatta che aumentano la sensazione di dover intervenire per aiutare l'aereo ad andare dritto. Ammetto che per un attimo ho pensato di esseremi impuntato sui freni e di essermi irrigidito un po' sulla pedaliera. Ho staccato da terra dopo una decina di secondi a 85-90 kmh con una corsa di duecento metri circa, credo . Sale veloce il Colibrì 3200 giri a 120 all'ora, 4 metri al secondo quindi circa 700-800 piedi al minuto. Ho eseguito solo un circuito,  ma ho capito che la reattività è elevata. Crociera a 160 a 2900 giri con il giusto assetto. Per virare basta girare la testa !
In base ho rallentato fino a 120kh. riducendo progressivamente i giri del motore per portarmi a 90 kmh in finale come mi ha detto Max.
Ho cominciato a scendere cercando la sensazione fisica che mi indicasse il limite dello sprofondamento. Ero troppo concentrato sulla velocità, sull'assetto e sul fondoschiena e non ho preso nota di quanto indicasse il variometro. Non ci sono flap.
Aria calma. Sono arrivato in pista mantenendo agevolmente velocità e direzione. Durante la flare finale la velocità indicata era di circa 80 kmh.
Dritto come un fuso, senza bisogno di alcuna correzione dei pedali una volta a terra, si è fermato senza l'uso dei freni in poco più di 100 metri .
In rullaggio a terra tutte le asperità del terreno vengono trasmesse alla struttura in legno dal carrello poco armotizzato e dalle piccole ruote.
Avvicinandomi agli hangar vedevo che i miei amici Max e Mario si sbracciavano, ma non capivo che era per dirmi di rallentare. Pensavo fossero contenti che fossi atterrato sano e salvo !  OHIBO'
Sono abituato alle bush del Savage dove in pratica non senti nulla e il rullaggio può essere condotto molto velocemente.
Adesso devo metabolizzare, ma ho capito che .....
ME PIACE ASSAI





Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

THINK AHEAD OF THE AIRPLANE
11/05/2021
ultima modifica
Visite
Torna ai contenuti