Lambro - il mio Savage

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lambro

Il SOwG club > Bush landing area > Area

E' necessario una rivalutazione giornaliera per rieffettuare l'atterraggio.

Tra le centinaia di anse che crea lungo il suo corso il Pò, c'è ne è una particolare. Proprio nel  punto d'immissione del Lambro, suo affluente vi è un grande affioramento costituito da  ghiaia di 8-10 millimetri da fondo compatto sabbioso  che crea una pista d'atterraggio naturale di 250-300 metri.

Questo sito di bushlanding è attualmente il più semplice  e  facile che conosca. Molti altri siti sul Pò sono stati alterati dai solchi profondi  arrecati dai pneumatici di pesanti fuoristrada, che ovviamente scompariranno alla prima esondazione, a Lambro una folta vegetazione a sbalzo blocca l'accesso ad ogni veicolo terrestre, rendendo la superficie perfettamente piatta e "incontaminata".

Per contro non si può contare su assistenza da terra.

Se il vento lo consente consiglio di atterrare da Ovest a Est visto che in principio la dimensione della ghiaia è leggermente più grande. A mio avviso il sito è praticabile anche da mezzi con ruote tundra, meglio se bicicli.

20/06/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu