nuove regole dell'aria - Savage world - il mio Savage

Vai ai contenuti

nuove regole dell'aria

il mio Savage
Pubblicato da in news ·
Tags: regoledell'ariaENAV
 

REGOLE DELL’ARIA ITALIA 
i punti riguardanti il vds sono:

RAIT.5007 
Quote per il volo da diporto o sportivo

a) In applicazione del comma 3 dell’articolo 9 del Decreto del presidente della repubblica 9 luglio 2010, n. 133 concernente la disciplina del volo da diporto o sportivo si applicano le seguenti quote:

1) salvo diversa autorizzazione dell'ENAC, sentito il fornitore di servizi di traffico aereo competente, l'attività' di volo effettuata con gli apparecchi di cui all'articolo 2, lettera b), è consentita in accordo dalle quote minime previste da SERA.5005.f) fino ad un'altezza massima di 1000 piedi dal terreno, determinata con riferimento all'ostacolo piu' elevato nel raggio di 5000 metri;

2) nel caso di zone per attività VDS esistenti all’entrata in vigore del regolamento SERA, nelle quali non sia possibile elevare la quota massima oltre il limite di 500 piedi, la quota minima per l’attività VDS può essere ridotta a 300 piedi, determinata con riferimento all'ostacolo più elevato nel raggio di 150 metri.

RAIT.5008 
Specifiche disposizioni riguardo decolli e atterraggi su aeroporti non controllati situati in spazi aerei di classe “G” o su aeroporti controllati che insistono su ATZ di classe G

a) Durante il giorno gli aeromobili operanti in VFR non devono decollare o atterrare su aeroporti non controllati situati in spazi aerei di classe “G” né su aeroporti controllati che insistono su ATZ di classe G quando:

1) la visibilità al suolo o nella direzione di decollo o atterraggio é inferiore a 1500 m ad eccezione degli elicotteri che possono operare con visibilità inferiore a 1500 m ma non inferiore a 800m purché manovrati ad una velocità che consenta di osservare altro traffico o gli ostacoli in tempo utile per evitare collisioni; o
2) il ceiling é inferiore ad un’altezza che consenta al pilota di mantenersi al di sotto delle nubi ed in contatto


Nessun commento


Il mio savage
09/10/2018
Torna ai contenuti